FIDARSI E’ BENE NON FIDARSI E’ ………PD.

10455063_10205375389969636_1485907176500950985_nM5S Chiari, il 10 Maggio scorso dopo la conferenza stampa alla presenza dell’On. Matteo Richetti dell’On. Alfredo Bazoli, dell’allora segretario Pd del Circolo di Chiari Carlo Fogliata e del capolista Pd Maurizio Libretti con i candidati del Pd al Comune di Chiari, aveva appreso con molto favore la notizia dell’adesione del gruppo PD al Codice Etico Carta di Pisa.
Codice che, sulla scia della campagna “corrotti” condotta dall’Associazione Avviso Pubblico e da Libera nel corso del 2011 con la collaborazione di Giuristi, Magistrati e Amministratori si propone di dotare le amministrazioni Locali, Provinciali e Regionali di norme contro corruzione, clientelismo ed infiltrazioni mafiose, ritenendo che la magistratura non debba essere lasciata sola nel contrastare questi fenomeni i quali, come noto,nel recente passato hanno interessato anche il nostro comune.
Oggi, a distanza di pochi mesi dobbiamo ricrederci, il nostro entusiasmo è andato via via affievolendosi lasciando posto ad una sensazione di amarezza e di rammarico, per il semplice motivo che il PD Chiari non sembra realmente interessato a mantenere quanto troppo superficialmente, o forse senza aver fatto i conti con i propri alleati, ha promesso in campagna elettorale.
Almeno non lo è di fatto ad aderirvi rispettando quei canoni che il Codice nel suo articolato indica espressamente.
Non è tollerabile permettere ad un gruppo politico facente parte un patto di governo che ama definirsi “Virtuoso”, di prendersi gioco dell’elettorato su argomenti di così sensibile importanza come corruzione, trasparenza o infiltrazioni mafiose, soprattutto nella nostra Comunità che vede ancora aperte, come ferite, inchieste giudiziarie sui generis.
In proposito va chiarito che anche gli allora candidati a Sindaco: Massimo Vizzardi e Giuseppe Gozzini, in seguito ad un incontro intercorso con noi durante il periodo che li vedeva contrapposti al ballottaggio, hanno entrambi garantito l’adesione (verbalmente), spiegando di condividere in pieno i contenuti, firmando (simbolicamente) il documento.
Il M5S Chiari sabato prossimo e quello a seguire sarà presente in Piazza Martiri, pertanto invitiamo cittadinanza e gli esponenti di tutte le parti politiche ad un Agorà per informare sull’argomento e valutare insieme se sussistano le condizioni per avviare una Petizione Popolare, nell’occasione verrà data lettura di tutti quegli articoli presenti nel Codice Etico che sono palesemente in contrasto con le iniziative intraprese dall’amministrazione, come ad esempio le pratiche messe in atto per le nomine nei Consigli di Amministrazione di Fondazioni e nella Società in house Chiari Servizi, o il negare l’accesso 10304876_10205375386969561_5725894959761441691_nai Curriculum pervenuti in Municipio durante l’apertura del Bando Pubblico indetto la settimana centrale del mese di Agosto, che sono a nostro avviso in colpevole controtendenza con le norme riguardanti nomine, trasparenza e partecipazione dei Cittadini indicate da Carta di Pisa.
il Movimento 5 Stelle Chiari è e sarà ben disposto in futuro a riconoscere i meriti di buone iniziative, come dimostrato sulla tematica del porta a porta, ma senza timori contrasterà l’amministrazione ogni qual volta intraprenda una strada incoerente con quanto promesso in campagna elettorale e come in questo caso, intenda farsi gioco della collettività.